MTBnews.it

2 dicembre 2008

Brook MacDonald alla corte Ancillotti

Brook MacDonaldIl giovane neozelandese Brook MacDonald, quinto tra gli junior all’ultima rassegna iridata in Val di Sole e tra i migliori junior nelle tappe di coppa del mondo disputate, è il nuovo acquisto del team Ancillotti. Oltre a correre le restanti tappe del circuito neozelandese, il campionato nazionale e quello continentale oceanico per i colori del team NZride.com su bici Ancillotti, MacDonald disputerà la coppa del mondo 2009 integrandosi al team ufficiale toscano e trasferendosi in Italia, con ambizioni di leader di classifica, le tappe del circuito italiano di downhill e alcune gare europee di livello internazionale. Dopo alcuni anni in cui nel team ufficiale Ancillotti non vi era spazio per gli stranieri, supportati soltanto come sponsor tecnico (l’austriaca Petra Bernhard e il team britannico, con alcuni giovani promettenti come Matt Simmonds e Joe Smith), il produttore di Sambuca Val di Pesa vuole tornare ai tempi gloriosi di Fionn Griffiths, quando la britannica in sella alle biciclette italiane prodotte da Alberto e Tomaso Ancillotti, battagliava per titoli iridati e di world cup, e di David Vazquez, giunto sino ad un titolo europeo.

Link
La notizia sul sito del team Ancillotti.
L’elenco completo delle squadre 2009.

Annunci

14 commenti »

  1. Anche MacDonald si renderà presto conto che se vuole sfondare e correre nel mondiale dovrà cambiare Team!!!

    Spero che non nascano polemiche su di lui come tutti gli ex piloti ancillotti dopo aver lasciato il loro team.

    Commento di Santre — 3 dicembre 2008 @ 16:11

  2. Prima di preoccuparci del salto di qualità che MacDonald dovrà fare se vuole sfondare, io partirei dal fatto che il prossimo anno due dei più forti junior al mondo (uno è Brook, l’altro è ancora top secret) correranno in Italia. Non è cosa da poco.

    E, sinceramente, trovo che fare polemica proprio con frasi “spero che non nascano polemiche”, non porti assolutamente da nessuna parte…

    Commento di mtbnews.it — 3 dicembre 2008 @ 16:35

  3. assurdo, siete solo capaci scaricare merda contro ancillotti. cos’è, invidia per non essere mai stati convocati in un team serio.
    bravi, infatti tutti quelli che hanno mollato ancillotti si sono ritrovati minimo 6/7 posizioni in più l’anno dopo, che salto di qualità, sì sì, hanno proprio sfondato tutti.
    grandi Alberto e Tomaso che non mollate mai

    Commento di sioga69 — 3 dicembre 2008 @ 20:41

  4. Mamma mia che tristezza… commenti del genere fanno capire tante cose!!! Fino a quando ci saranno persone che ragionano così l’Italia della DH non andrà mai da nessuna parte.

    Commento di spugna — 4 dicembre 2008 @ 00:21

  5. Che bello essere italiani… non si può mai tenere la bocca chiusa anche quando non si ha proprio nulla da dire.
    Ho letto questa notizia e mi si sono illuminati gli occhi: un altro pilota di livello internazionale che si aggiunge al campionato, un ottima promessa per un team che lo merita… invece dobbiamo creare inutile polemica…
    Santre secondo me, avresti cariera… come politico o come opinionista calcistico… saresti anche molto bravo.
    Sai, lì basta attaccare chi è dall’altra parte, non si pensa, non si ragiona… e in questo mi sembra che tu ci riesca parecchio bene.
    Prova a rileggerti la notizia, e pensa se forse tu non sia stato fuori luogo.

    Commento di Luca — 4 dicembre 2008 @ 00:51

  6. Anche commenti come questo non fanno crescere la dh italiana:

    dal Blog di Ancillotti Lunedì 26 maggio:
    “Un discorso quello sui nostri piloti competitivi che non puo’ che cominciare a preoccupare visto che ormai, al di fuori di noi, alcuni grossi team sono passati all’ingaggio, talora in massa, di rider stranieri facendo ancora di piu’ precipitare sul rosso lo stato di supporto piloti all’interno del “circus” nostrano. Questo avviene, paradossalmente, proprio in un momento di grande espansione di partecipazione in terra italiana; i 400 preiscritti parlano eloquentemente.”

    Per fortuna alla fine ci si ricrede.

    Commento di giorgio75 — 4 dicembre 2008 @ 12:28

  7. Che piacere avere dei nuovi atleti di valore che correranno in Italia!
    Sono molto contento di questa notizia, e mi complimento con Tommy per questo ingaggio: solo alzando la quantità di buoni atleti potremo alzare il livello dei ragazzi italiani.

    Commento di roberto vernassa — 4 dicembre 2008 @ 12:43

  8. Sono d’accordo con Roby Vernassa: atleti di talento come Brook contribuiscono all’innalzamento collettivo e ci rendono più competitivi a livello internazionale.

    Conosco Brook in quanto da buon neozelandese (come i nostri Nathan e Mike) che correva su Iron Horse ha frequentato il nostro paddock sia in Coppa che in occasione dei Mondiali, anche per ricevere assistenza. Ad Andorra per ringraziarci dell’ospitalità si presentò al sabato con un vassoio di croissants, il che la dice lunga anche sul suo lato umano oltre che sulle sue indubbie qualità sportive.

    Mi fa piacere che risiederà in Italia e sono certo che saprà dare grandi soddisfazioni al suo nuovo Team.

    Commento di Romano Favoino — 4 dicembre 2008 @ 13:32

  9. Mi permetto di precisare che non era un vassoio ma una busta nera di quelle che si usano per la spazzatura! Comunque i cornetti erano buonissimi e Brooke è un bravo ragazzo e un ottimo pilota, il suo arrivo in Italia non può che far piacere. Di sicuro si tratta di un giusto riconoscimento al fatto che i piloti stranieri non fanno altro che alzare il livello e dare ulteriori stimoli ai ragazzi di casa nostra!

    Commento di Simon — 4 dicembre 2008 @ 14:22

  10. Ah Ragà …è natale. Bene hanno fatto gli Ancilotti a cambiare, invece del solito panettone, un bell’hamburger. Benvenuto Brook. Un abbraccio a tutti

    Commento di ugodecresi — 9 dicembre 2008 @ 11:45

  11. Siamo in un paese con libertà di stampa e parola. Io posso dire tranquillamente la mia! Poi si può condividere o no.

    Sioga69 ricordati che chi semina raccoglie!

    Io da Ancillotti? A parte che non faccio dh al livello agonistico ma solo amatoriale e poi non starei con Ancillotti nemmeno se mi portasse in giro con la limousine.

    Commento di Santre — 9 dicembre 2008 @ 14:07

  12. Santre, libertà di parola. Ma questo spazio è MTBnews.it, non anti-Ancillotti.it. Se vuoi continuare a dare contro ad Ancillotti senza motivazioni, senza aggiungere niente di nuovo alla discussione e soltanto per fare polemica, apri un tuo blog e sarai letto e commentato.

    MTBnews.it vuole essere uno spazio costruttivo e di confronto, non di polemica e attacchi personali…

    Commento di mtbnews.it — 9 dicembre 2008 @ 17:10

  13. Ciao Ugo, piacere di risentirti. Quando ti rivedremo con il microfono in mano alle gare? Ci manchi.
    Riguardo agli hamburger, ne abbiamo sempre avuti, non è una novità e come sempre abbiamo preso anche un buon panettone nuovo da far “lievitare bene” si chiama Francesco
    Un abbraccio
    Alberto Ancillotti

    Commento di Ancillotti — 9 dicembre 2008 @ 21:39

  14. Grandi Ancillotti’s!!
    Un appello a tutti coloro a cui piace gettare m….a in faccia a chi lavora (nel modo giusto o sbagliato non sta a noi giudicare): abbiate almeno il coraggio di firmarvi con nome e cognome, e non nascondetevi dietro a nick pittoreschi.

    Commento di Claudio Brunier — 12 dicembre 2008 @ 12:47


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: