MTBnews.it

7 settembre 2008

Abetone: Rankin domina l’ultima tappa del circuito italiano. Gli avversari a 7 secondi

Nathan Rankin torna al successo, dopo un inizio stagione sfortunato e qualche infortunio di troppo, vincendo l’ultima tappa del circuito italiano di downhill all’Abetone. Il neozelandese fa sua prima la manche di qualifica e lascia poi a sette secondi il compagno di squadra Lorenzo Suding e Marco Bugnone, partendo per ultimo in finale; solo quarto Alan Beggin, che riesce comunque a conquistare la classifica finale del circuito tra gli élite. Tra le donne vince ancora Elisa Canepa, su Elisa Fantonetti, e fa suo il titolo dell’ex coppa Italia. Tra gli under 23 il titolo va a Bugnone, tra gli junior vince nettamente Davide Don, nonostante il sorprendente successo di tappa di Justyn Norek, ad ennesima dimostrazione del grande equilibrio in questa categoria, con quattro vincitori diversi in quattro tappe. Xavier Angelini vince tra gli allievi.
Su una pista inedita, tecnica e veloce nonostante la quasi assenza di parti artificiali e sponde, si sono confrontati 160 atleti, il minimo di una stagione costellata di infortuni, equamente divisi tra agonisti e amatori, per una due giorni di gara baciata dal sole e tormentata solo in parte dal forte vento, che ha rischiato di far chiudere la cabinovia che trasportava gli atleti in cima al tracciato. Numerose tra i rider le forature.

Classifica finale uomini (agonisti)
1. Nathan Rankin (Nuova Zelanda, Iron Horse – Playbiker) in 3’46”62
2. Lorenzo Suding (Italia, Iron Horse – Playbiker) in 3’53”76
3. Marco Bugnone (Italia, Ancillotti team) in 3’54”53
4. Alan Beggin (Italia, Mapei) in 3’56”27
5. Mike Skinner (Nuova Zelanda, Iron Horse – Playbiker) in 3’59”90
6. Adam Brayton (Gran Bretagna, Iron Horse – Playbiker) in 3’59”91
7. Mathieu Gallean (Francia, Argentina bike) in 4’01”89
8. Andrea Bruno (Italia, Ready2Race) in 4’03”48
9. Dario Zampieri (Italia, Vigor – Da Bomb) in 4’06”41
10. Emanuele Vincenzi (Italia, Dimensione natura DH) in 4’06”84

11. Justyn Norek (Italia, Dayco) in 4’06”97
12. Carlo Gambirasio (Italia, Surfing shop) in 4’07”21
13. Andrea Gamenara (Italia, Argentina bike) in 4’08”95
14. Edoardo Franco (Italia, UC Vallée d’Aoste) in 4’11”44
15. Davide Don (Italia, Pedroni – Kjub) in 4’11”97
16. Francesco Locatelli (Italia, Axo – Commençal) in 4’12”12
17. Daniele Cosseta (Italia, Ready2Race) in 4’14”35
18. Vittorio Gambirasio (Italia, Surfing shop) in 4’16”33
19. Davide Dolfin (Italia, Axo – Commençal) in 4’16”74
20. Lorenzo Dal Re (Italia, Surfing shop) in 4’19”41
48 classificati

Classifica finale donne (agoniste)
1. Elisa Canepa (Italia, Iron Horse – Playbiker) in 4’57”48
2. Elisa Fantonetti (Italia, Ancillotti team) in 5’23”06
3. Federica Perardi (Italia, Dayco) in 6’00”02
3 classificate

Classifica finale uomini (amatori)
1. Davide Sottocornola (Italia, Cicobikes) in 4’02”30
2. Andrea Bugnone (Italia, La strana officina) in 4’08”81
3. Michele Tosetto (Italia, Affi bike team) in 4’10”95
4. Luigi Cannavacciuolo (Italia, Ruota libera) in 4’12”17
5. Paolo Alleva (Italia, Iron Horse – Playbiker) in 4’14”73
6. Oscar Colombo (Italia, Scout) in 4’15”20
7. Daniele Fusconi (Italia, Surfing shop) in 4’18”17
8. Luca Fusani (Italia, BMX Vigevano – La sgommata) in 4’18”26
9. Emiliano Ferri (Italia, Ancillotti team) in 4’19”19
10. Marco Del Fiore (Italia, Wallride team) in 4’24”03
66 classificati

Classifica finale donne (amatori)
1. Barbara Freschi (Italia, La strana officina) in 6’11”51
2. Anna Ivana Sparano (Italia, Scout) in 6’13”79
2 classificate

Categorie
Classifica esordienti

1. Francesco Colombo (Italia, Axo – Commençal) in 4’30”22
2. Gianluca Vernassa (Italia, Argentina bike) in 4’34”35
3. Carlo Caire (Italia, Argentina bike) in 4’39”14
4. Devis Tonetti (Italia, Surfing shop) in 4’50”15
5. Stefano Dolfin (Italia, Axo – Commençal) in 5’33”27
7 classificati

Classifica allievi
1. Xavier Angelini (Italia, Ready2Race) in 4’29”75
2. Luca Pasetti (Italia, Axo – Commençal) in 4’32”21
3. Pietro Caire (Italia, Argentina bike) in 4’35”43
4. Tommaso Ilardi (Italia, BC & Bike free team) in 4’40”99
5. Diego Benassi (Italia, Team Maggi) in 4’46”34
10 classificati

Classifica junior
1. Justyn Norek (Italia, Dayco) in 4’06”97
2. Andrea Gamenara (Italia, Argentina bike) in 4’08”95
3. Edoardo Franco (Italia, UC Vallée d’Aoste) in 4’11”44
4. Davide Don (Italia, Pedroni – Kjub) in 4’11”97
5. Francesco Locatelli (Italia, Axo – Commençal) in 4’12”12
15 classificati

Classifica under 23
1. Lorenzo Suding (Italia, Iron Horse – Playbiker) in 3’53”76
2. Marco Bugnone (Italia, Ancillotti team) in 3’54”53
3. Mike Skinner (Nuova Zelanda, Iron Horse – Playbiker) in 3’59”90
4. Adam Brayton (Gran Bretagna, Iron Horse – Playbiker) in 3’59”91
5. Mathieu Gallean (Francia, Argentina bike) in 4’01”89
12 classificati

Classifica élite
1. Nathan Rankin (Nuova Zelanda, Iron Horse – Playbiker) in 3’46”62
2. Alan Beggin (Italia, Mapei) in 3’56”27
3. Andrea Bruno (Italia, Ready2Race) in 4’03”48
4. Dario Zampieri (Italia, Vigor – Da Bomb) in 4’06”41
4 classificati

Classifica master sport
1. Davide Sottocornola (Italia, Cicobikes) in 4’02”30
2. Luigi Cannavacciuolo (Italia, Ruota libera) in 4’12”17
3. Luca Fusani (Italia, BMX Vigevano – La sgommata) in 4’18”26
4. Marco Del Fiore (Italia, Wallride team) in 4’24”03
5. Luca Negroni (Italia, Moiabike team) in 4’27”88
28 classificati

Classifica master 1 e 2
1. Andrea Bugnone (Italia, La strana officina) in 4’08”81
2. Michele Tosetto (Italia, Affi bike team) in 4’10”95
3. Paolo Alleva (Italia, Iron Horse – Playbiker) in 4’14”73
4. Oscar Colombo (Italia, Scout) in 4’15”20
5. Daniele Fusconi (Italia, Surfing shop) in 4’18”17
28 classificati

Classifica master 3, 4 e 5
1. Alessandro Scalcon (Italia, San Marco DH team) in 4’28”55
2. Giovanni Barbolini (Italia, Surfing shop) in 4’28”84
3. Roberto Barbolini (Italia, Margusta bike team) in 4’31”66
4. Claudio Oprandi (Italia, Axo – Commençal) in 4”33”70
5. Gianpaolo Mazzoni (Italia, Scout) in 4’35”18
10 classificati

Classifiche finali del circuito italiano di downhill 2008
Classifica esordienti
1. Francesco Colombo (Italia, Axo – Commençal) 142 punti
2. Gianluca Vernassa (Italia, Argentina bike) 126 punti
3. Carlo Caire (Italia, Argentina bike) 122 punti
4. Stefano Dolfin (Italia, Axo – Commençal) 78 punti
5. Simon Geiser (Italia, Alutech) 42 punti
seguono 8 atleti con almeno un punto

Classifica allievi
1. Pietro Caire (Italia, Argentina bike) 134 punti
2. Luca Pasetti (Italia, Axo – Commençal) 122 punti
3. Xavier Angelini (Italia, Ready2Race) 118 punti
4. Tommaso Ilardi (Italia, BC & Bike free team) 73 punti
5. Cesare Condarcuri (Italia, Ready2Race) 49 punti
seguono 16 atleti con almeno un punto

Classifica junior
1. Davide Don (Italia, Pedroni – Kjub) 116 punti
2. Justyn Norek (Italia, Dayco) 105 punti
3. Andrea Gamenara (Italia, Argentina bike) 104 punti
4. Edoardo Franco (Italia, UC Vallée d’Aoste) 90 punti
5. Vittorio Gambirasio (Italia, Surfing shop) 78 punti
seguono 23 atleti con almeno un punto

Classifica under 23
1. Marco Bugnone (Italia, Ancillotti team) 119 punti
2. Mike Skinner (Nuova Zelanda, Iron Horse – Playbiker) 108 punti
3. Lorenzo Suding (Italia, Iron Horse – Playbiker) 98 punti
4. Carlo Gambirasio (Italia, Surfing shop) 73 punti
5. Adam Brayton (Gran Bretagna, Iron Horse – Playbiker) 57 punti
seguono 21 atleti con almeno un punto

Classifica élite
1. Alan Beggin (Italia, Mapei) 130 punti
2. Nathan Rankin (Nuova Zelanda, Iron Horse – Playbiker) 108 punti
3. Andrea Bruno (Italia, Ready2Race) 92 punti
4. Dario Zampieri (Italia, Vigor – Da Bomb) 81 punti
5. Marco Milivinti (Italia, Ancillotti team) 49 punti
seguono 11 atleti con almeno un punto

Classifica donne open
1. Elisa Canepa (Italia, Iron Horse – Playbiker) 146 punti
2. Elisa Fantonetti (Italia, Ancillotti team) 100 punti
3. Federica Perardi (Italia, Dayco) 70 punti
4. Floriane Pugin (Francia, Iron Horse – Playbiker) 30 punti
5. Monica Ghione (Italia, Teste matte Castellamonte) 22 punti
6. Sara Mologni (Italia, Scout) 19 punti

Classifica master sport
1. Davide Sottocornola (Italia, Cicobikes) 180 punti
2. Luca Fusani (Italia, BMX Vigevano – La sgommata) 95 punti
3. Luigi Cannavacciuolo (Italia, Ruota libera) 91 punti
3. Andrea Aleotti (Italia, Ancillotti team) 91 punti
5. Gianluca Rosetti (Italia, Ruota libera) 57 punti
seguono 33 atleti con almeno un punto

Classifica master 1 e 2
1. Andrea Bugnone (Italia, La strana officina) 176 punti
2. Paolo Alleva (Italia, Iron Horse – Playbiker) 144 punti
3. Oscar Colombo (Italia, Scout) 127 punti
4. Daniele Fusconi (Italia, Surfing shop) 84 punti
5. Gianluca Aleotti (Italia, Ancillotti team) 68 punti
seguono 30 atleti con almeno un punto

Classifica master 3, 4, 5 e 6
1. Giovanni Barbolini (Italia, Surfing shop) 152 punti
2. Gianpaolo Mazzoni (Italia, Scout) 116 punti
3. Claudio Oprandi (Italia, Axo – Commençal) 87 punti
4. Alessandro Scalcon (Italia, San Marco DH team) 73 punti
5. Francesco Baroni (Italia, Cicobikes) 68 punti
seguono 32 atleti con almeno un punto

Classifica donne master
1. Anna Ivana Sparano (Italia, Scout) 100 punti
2. Barbara Freschi (Italia, La strana officina) 90 punti
3. Silvia Ferracin (Italia, Team Biciaio) 60 punti
4. Maria Federica Zanotto (Italia, Todesco) 26 punti
5. Mary Perin (Italia, X Team Piero Bicya) 22 punti

Classifica del campionato società di downhill 2008
1. Iron Horse – Playbiker 6738 punti
2. Ancillotti team 5975 punti
3. Surfing shop 4518 punti
4. Argentina bike 4032 punti
5. Ready2Race 3567 punti
6. Axo – Commençal 3408 punti
7. Mapei 2430 punti
8. Team Biciaio 2341 punti
9. Alutech 2235 punti
10. Dayco 2130 punti
103 team classificati

Link
Le classifiche complete (pdf).
Le classifiche finali del circuito italiano downhill (pdf).
La prima tappa del circuito, a Pragelato
.
La seconda, a Caldirola.
La terza, a Collio.
La quarta, a Ravascletto.
Report e immagini sul sito del team Ancillotti.

Annunci

1 commento »

  1. La gara all’Abetone è stata un successo organizzativo come molto raramente era accaduto finora,
    Il cronometraggio è stato rapido ed impeccabile le postazioni di soccorso numerose e ben servite, il tracciato ha ricevuto unanimi consensi da parte dei piloti, unico neo forse il lavaggio bici, scarso, ma se pensiamo che si era alla prima esperienza da parte dell’organizzazione è comprensibile qualche lacuna.
    Tutto lascia pensare che con questo evento all’Abetone, con l’altra stazione della Doganaccia, che è intenzionata a seguirne le tracce, sia nato sull’appennino un importante polo Dh Toscano e non solo. Impianti di ovovia veloci e moderni, grande logistica abituata ai numeri dello sci, le condizioni ci sono tutte per far mettere nel dimenticatoio le risalite furgonate a cui si spera si debba sempre meno ricorrere in futuro.
    Alberto Ancillotti

    Commento di alberto ancillotti — 8 settembre 2008 @ 22:49


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: