MTBnews.it

5 giugno 2008

100 volte coppa del mondo, a Fort William. Dopo il mondiale 2007, percorsi invariati

Sam Hill salta tra la folla al mondiale 2007Domenica 8 giugno sarà una data speciale per la coppa del mondo: dopo 16 anni di gare, il circuito dell’Unione ciclistica internazionale spegnerà 100 candeline per altrettanti eventi di coppa, nel downhill.
Per i piloti, è un ritorno alla normalità: dopo la pista breve ed anomala di Vallnord, il circo delle ruote grasse torna in un terreno di caccia noto e, sebbene nel circuito internazionale da pochi anni, già segnalato dagli atleti e dall’UCI come tappa immancabile della coppa del mondo. Dopo i campionati del mondo di downhill, four-cross, cross country e trial del 2007, la località scozzese ai piedi del Ben Nevis torna nella world cup con un triplo appuntamento: ospiterà la terza tappa del downhill, domenica 8 giugno, del four-cross, venerdì 6, e il quinto per il cross country, da sempre in Scozia relegato in un angolino al sabato, con tutti gli occhi del pubblico puntati sulle discipline veloci, con oltre 20mila spettatori paganti ogni anno.
La pista di downhill del Forte è una delle più lunghe e impegnative di coppa. Non raggiunge mai pendenze impossibili, ma alterna tratti tecnici sulle rocce e tra gli alberi, a zone artificiali su passerelle, a lunghi intermezzi pedalati in cui il fisico fa la differenza, senza dimenticare i tanti salti che costellano il percorso, per la gioia di fotografi e appassionati. Memorabili per calore e numeri, le folle degli eventi di Fort William non sono seconde a nessun altro appuntamento. E i biglietti, anche quest’anno, sono andati a ruba. In Scozia fa stranamente caldo e c’è il sole: le previsioni per il week end, però, non lasciano prevedere nulla di buono.

Hill, Atherton, Peat, Barel: chi vincerà?
Steve Peat I favoriti d’obbligo sono sempre gli stessi: Sam Hill, incalzato dai “local” Steve Peat e Gee Atherton, ha vinto il secondo mondiale proprio qui qualche mese fa; da segnalare anche il rientro di Josh Bryceland; Tracy Moseley è la pluri-vittoriosa del tracciato, ma nell’anno iridato ha dovuto lasciare spazio a Sabrina Jonnier, e quest’anno è insidiata da Rachel Atherton, candidata a diventare la nuova dominatrice assoluta. Nel four-cross maschile regnerà l’incertezza, come nelle ultime gare, con l’aggiunta di Jared Graves e Michal Prokop che, qualificatisi per le Olimpiadi di Pechino nella BMX, rientrano nel 4X, con soli 50 iscritti e l’assenza di Brian Lopes; tre le ragazze, soltanto il raffreddore, che l’ha colpita dopo Vallnord, potrà fermare Anneke Beerten.

I trionfatori del passato. Staffetta Minnaar-Gracia tra four-cross e downhill
In passato, Fort William ha ospitato per la prima volta la coppa nel 2002, come data di apertura della stagione. A vincere sono stati Chris Kovarik, al terzo successo in carriera, e Tracy Moseley tra le ragazze; Cédric Gracia e Anne-Caroline Chausson hanno vinto la prima gara di four-cross in coppa della storia.
L’anno successivo, la vittoria è andata nuovamente a Gracia, ma questa volta nel downhill, e alla francese Céline Gros, con Greg Minnaar e Katrina Miller sugli scudi nel 4X: per il sudafricano, questo è tutt’ora l’unico successo in questa disciplina.
Nel 2004, la Chausson faceva man bassa, vincendo DH e 4X, con Minnaar questa volta vincitore nella discesa e il tedesco Guido Tschugg nel four-cross.
Il 2005, con Fort William sede delle finali di coppa, ha visto la vittoria degli idoli di casa Steve Peat e Tracy Moseley, che si ripeterà anche l’anno successivo portando a tre successi il suo bottino sulla pista di casa. Nel 4X
Leiv-Ove Nordmark è la sorpresa, nella mitica gara che un Brian Lopes già sicuro del titolo finale affronta con il copricapo tipico scozzese e che Jill Kintner domina per vincere la classifica finale di world cup.
Brian Lopes scozzese Il 2006 è ormai storia recente, con Sam Hill trionfatore tra gli uomini, Michal Prokop e la Kintner nel 4X. Il campionato del mondo dello scorso anno ha visto Fabien Barel battuto di pochi decimi da Sam Hill e Minnaar quarto nonostante una spalla a pezzi; ha visto il dominio di Sabrina Jonnier sulla rientrante (dopo un lungo infortunio) Rachel Atherton. Ha visto Ruaridh Cunningham e Floriane Pugin campioni junior, e Brian Lopes e Jill Kintner all’ennesimo successo iridato nel four-cross.
Grandi nomi per una grande pista, in cui vince l’atleta più completo e in forma.

Programma
Giovedì 5 giugno, ore 19.30 italiane (18.30 locali) qualifiche four-cross.
Venerdì 6 giugno, ore 20.30 italiane (19.30 locali) finale four-cross.
Sabato 7 giugno, ore 12.00 (11.00 locali) finale cross country donne, ore 15.30 (14.30 locali) finale cross country uomini.
Domenica 8 giugno, ore 12.00 (11.00 locali) semifinale downhill, ore 15.00 (14.00 locali) finale downhill.
Le finali di DH e 4X verranno trasmesse in diretta da sei canali tematici, che potete trovare qui, sul sito dell’UCI.

Link
Il sito ufficiale della world cup di Fort William.
I convocati del CT della nazionale italiana, Antonio Silva.
Il profilo 3D del tracciato di four-cross.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: