MTBnews.it

16 aprile 2007

Sea Otter Classic: vecchio e nuovo a confronto, aspettando il decollo della stagione

Steve Peat e Nathan RennieEbbene sì, la stagione sta entrando nel vivo. Gli americani, che impazziscono per manifestazioni simili, hanno affollato gli stand e le manifestazioni “classiche”, per quasi disertare le discipline veloci: pubblico quasi nullo, tutti a partecipare, con folle nel cross country e nelle varie competizioni su strada. Gara di apertura della stagione, simbolo della grandeur d’oltreoceano, evento unico delle due ruote, che siano grasse o magre, tassellate o slick, fiera che presenta ad inizio stagione le novità di quella successiva… La prima sorpresa è il grande ritorno di Jürgen Beneke, mezzo mito delle discipline veloci, secondo nel super downhill, sesto nel downhill vero e proprio, ottavo nel dual: tutto con la stessa bici, come ai vecchi tempi.
Si sono rivisti i vari Nathan Rennie, Steve Peat, Jared Graves, Chris Kovarik, sempre in prima linea. Si sono riviste Rachel Atherton, Fionn Griffiths, Melissa Buhl, Kathy Pruitt, Jill Kintner. La prima grande gara della stagione. Tutti con bici diverse per ogni disciplina, ovviamente.
Il podio femminile della Sea Otter Classic 2007Nel dual, che gli americani ciclicamente ripropongono al posto del four-cross non si sa bene per quale motivo, vince senza problemi un combattivo Mick Hannah, che vuole riproporre l’esordio di stagione 2006 che lo ha visto vincente a sorpresa in coppa del mondo a Vigo nel downhill, davanti a Jared Graves e Steve Peat, dopo “dieci round dieci” all’ultimo sangue. Tra le donne, vince la campionessa del mondo Sabrina Jonnier, che ha la meglio sulla campionessa del mondo Jill Kintner. Downhill e four-cross a confronto, nel dual ha meglio il primo. Terza Rachel Atherton.
Nel downhill, la domenica, vince la gara femminile la Atherton, davanti a Fionn Griffiths e Melissa Buhl, con la Jonnier solo quarta. Dopo molte edizioni, la classifica generale, il cosiddetto “gravity omnium”, non viene conteggiata. Per la gioia di Anneke Beerten, grande assente, ultima vincitrice: vedremo solo in coppa se si ripeterà l’annata d’oro di Jill Kintner o se la Beerten potrà insidiarla.
Tra gli uomini, con una grande gara vince Rennie, davanti a Graves e Peat. Dietro Cédric Gracia e Brian Lopes. L’età si fa sentire, mica sono tutti dei Beneke…
Mancavano come detto la Beerten, ma anche Tracy Moseley, Greg Minnaar e Fabien Barel, oltre ad un Sam Hill che non ha brillato: i veri valori in campo si vedranno tra un paio di settimane, nel nord della Spagna, a Vigo.

Super-D
Classifica finale uomini

1. Adam Craig (USA, Giant) in 6’16”
2. Jürgen Beneke (Germania, Old World Plaster) a 5”
3. Chris Eatough (USA, Trek – Volkswagen) a 5”
4. Carl Decker (USA, Giant) a 5”
5. Eric Barlevav (USA, VRC) a 7”
25 classificati

Classifica finale donne
1. Kelli Emmett (USA, Giant) in 7’11”
2. Mical Dyck (Canada, Trek – Terrascape Racing) a 2”
3. Mary Ellen Ash (USA, Easton – Specialized) a 3”
4. Marla Streb (USA, Luna) a 6”
5. Tara Llanes (USA, Giant) a 9”
19 classificate

Dual
Classifica finale uomini

1. Mick Hannah (Australia, Cannondale – The cut)
2. Jared Graves (Australia, Yeti – Fox shox)
3. Steve Peat (Gran Bretagna, Santa Cruz Syndicate)
4. Bryn Atkinson (Australia, GT)
5. Brian Lopes (USA, GT)
6. Luke Strobel (USA, Maxxis)
7. Gee Atherton (Gran Bretagna, Animal – Commençal)
8. Justin Leov (Nuova Zelanda, Yeti – Fox shox)
9. Chris Kovarik (Australia, MS Intense)
10. Andrew Neethling (Sudafrica, Mongoose)
32 classificati

Classifica finale donne
1. Sabrina Jonnier (Francia, Iron Horse – Monster Energy)
2. Jill Kintner (USA, GT)
3. Rachel Atherton (Gran Bretagna, Animal – Commençal)
4. Melissa Buhl (USA, KHS)
5. Fionn Griffiths (Gran Bretagna, Norco – Griffiths racing)
6. Mio Suemasa (Giappone, MS Intense)
7. Kathy Pruitt (USA, Jamis)
8. April Lawyer (USA, Maxxis)
9. Joanna Petterson (Sudafrica, Morewood – Cost-U-Less)
10. Caroline Jarolimek (USA, The Fix)
16 classificate

Downhill
Classifica finale uomini

1. Nathan Rennie (Australia, Santa Cruz Syndicate) in 2’13”
2. Jared Graves (Australia, Yeti – Fox shox) a 3”
3. Steve Peat (Gran Bretagna, Santa Cruz Syndicate) a 3”
4. Filip Polc (Slovacchia, Gravity group) a 3”
5. Chris Kovarik (Australia, MS Intense) a 4”
6. Jurgen Beneke (Germania, Old World Plaster) a 5”
7. Cedric Gracia (Francia, Commençal) a 5”
8. Bryn Atkinson (Australia, GT) a 6”
9. Gee Atherton (Gran Bretagna, Animal – Commençal) a 6”
10. Chris Van Dine (USA, Cannondale – The cut) a 6”
107 classificati

Classifica finale donne
1. Rachel Atherton (Gran Bretagna, Animal – Commençal) in 2’34”
2. Fionn Griffiths (Gran Bretagna, Griffiths Racing) a 1”
3. Melissa Buhl (USA, KHS) a 2”
4. Sabrina Jonnier (Francia, Iron Horse – Monster Energy) a 2”
5. Kathy Pruitt (USA, Jamis) a 3”
6. Jill Kintner (USA, GT) a 5”
7. Tara Llanes (USA, Giant) a 7”
8. Micayla Gatto (Canada) a 7”
9. Lisa Myklak (USA, Morewood) a 7”
10. Joanna Petterson (USA, Morewood) a 10”
33 classificate

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: